Vittorio_Vandelli

Vittorio Vandelli
DARK CITY
Edizioni Solfanelli
[ISBN-978-88-7497-814-4]
Pagg. 328 - € 20,00

Dark City è un incubo a occhi aperti che racconta come potrebbe essere il mondo, in un futuro prossimo, se l’umanità continuerà a percorrere la strada cieca che ha imboccato e che la porterà verso un ineluttabile autoritarismo mediatico.


Blog del libro:
http://darkcity-vandelli.blogspot.it/

 
saga

La saga del professor Bingo

Il personaggio del prof. Bingo nasce nel 2000 con il primo romanzo (Il professor Bingo) non solo per essere un antieroe tragicomico e un prototipo di stoica resistenza al disgregarsi del mondo dell’istruzione ma anche come metafora per raccontare la storia di un diverso che, non accettando le regole imposte dalla società, deve essere emarginato. Il secondo romanzo (Il professor Bingo e il nuovo che avanza) e i 'diari scolastici' e le 'pillole' del prof. Bingo on line mantengono vivo il personaggio nel corso del tempo. Nel 2006 il personaggio ritorna nella raccolta di racconti Questa scuola non è una azienda! I racconti del professor Bingo che dipingono la scuola-azienda contemporanea in modo critico e satirico. Nel 2010 gli articoli pubblicati in varie riviste e siti durante l'ultimo decennio hanno dato vita al volume Le Pillole del prof. Bingo 2000/2010 - dieci anni vissuti pericolosamente all'interno della scuola italiana.

 

LE PILLOLE DEL PROF. BINGO 2000-2010
DIECI ANNI VISSUTI PERICOLOSAMENTE ALL'INTERNO DELLA SCUOLA PUBBLICA ITALIANA

Il nuovo libro di Vittorio Vandelli, Damster Editore,
ottobre 2010, è in libreria
e negli internet bookshops italiani.

La pagina multimediale dedicata al libro nel sito
dell'editore è all'indirizzo
http://www.damster.it/bingo.htm

Il dvd Professor Bingo's Blues
L'autore. Il personaggio. I luoghi. Il contesto.
di Federica Stradi si accompagna al libro.


dvd Professor Bingo

 
questa_scuola

Questa scuola non è una azienda!
I racconti del prof Bingo

Edizioni Pendragon, Bologna 2006, prima ristampa gennaio 2007 raccolta di 10 racconti.

Chi è il professor Bingo, anima in pena che vaga nel mondo bizzarro della attuale scuola media superiore? Il protagonista di questi racconti satirici è un insegnante scomodo, maldestro, sradicato,inflessibile e contestatore costretto a fare i conti con un mestiere che ama ma che ha visto deteriorarsi progressivamente, nella deriva della scuola-azienda contemporanea, tra ministri con mania di protagonismo, presidi-managers, genitori invadenti e teenagers globalizzati. Poi ci sono i suoi colleghi, gli insegnanti: quelli in carriera, quelli per caso e quelli riciclati; fino agli insegnanti per vocazione, relegati all’ultimo posto della piramide meritocratica, spesso preda della sindrome del burning out. È in questa realtà surreale di paranoia progettuale, burocrazia insensata, esami farseschi e psicodrammi adolescenziali che si aggira il protagonista, alla ricerca non del Sacro Graal ma di un senso qualsiasi a quanto gli accade intorno.
Leggi il racconto Un giorno qualunque

Ascolta un estratto dal racconto

Presentazioni/galleria di foto

Recensioni:
Libreria I Contrari, Resto del Carlino, Irlandiani-Italians in Ireland, Gazzetta di Modena, Centro Studi Gilda

 
professor_bingo

Il professor Bingo

Edizioni Il Fiorino, Modena 2000, prefazione Alberto Bertoni

È una satira amara ambientata nel mondo della scuola in cui il protagonista, non volendo piegarsi alla stupidità che lo circonda, finisce in galera e lì, paradossalmente, troverà una libertà intellettuale e una tranquillità esistenziale che non aveva in precedenza. Il romanzo è una metafora dello scontro tra l’individuo e il potere che si conclude con l’esclusione del diverso. ".... Scrittori quali Byron, Wilde, T. S. Eliot, Orwell e Huxley entrano nella narrazione in modi espliciti o in chiave elegantemente subliminale così come affiora la personalità dell’autore, conoscitore della canzone d’autore angloamericana, cinefilo appassionato, cultore di mystery stories. tutte queste figure raccoglie e impersona Vittorio Vandelli … che trova qui la misura di una parola ilare e tragica insieme, musicalmente calibrata e polifonica. Così, ci si affeziona davvero al suo Bingo/Gramsci e con lui alle letture…Beffardamente autonomo dagli Starnone e dai Benni, Vandelli sparge in queste pagine il sale di uno humour davvero anglosassone su un (macro)cosmo come quello della scuola in attesa di seria riforma. La passione per l’alta letteratura e per le belle canzoni gli gioca però lo scherzo di convincere noi lettori che anche in questa scuola deve esserci qualcuno che continua a svolgere il suo lavoro con passione e ad essere ascoltato, amato." Dall’introduzione del prof. A. Bertoni, docente di lett. Italiana all’ Univ. di Bologna

Leggi il testo

Recensioni:
Il Resto del Carlino, Modena più.1, Modena più.2, Professione docente, Ultime Notizie

 
saga

Il professor Bingo
e il nuovo che avanza


Edizioni Il Fiorino, Modena, 2000

Questo racconto è, in qualche maniera, il seguito de Il professor Bingo, e il successo che il pubblico ha accordato a quel professore “maldestro”, sradicato e inflessibile, contestatore e personaggio scomodo al potere per eccellenza, ha fatto si che l’autore lo riprendesse come protagonista di questa satira amara su quanto è successo nel mondo della scuola negli ultimi tempi. “In questi due anni la realtà ha superato la fantasia e non mi è rimasto che descriverla, senza dover inventare alcun plot, per creare la presente satira” scrive l’autore nella presentazione. Questa storia amara, quasi swiftiana, privilegia l’ambientazione, le situazioni e i personaggi folkloristici che popolano il mondo della scuola. Il lettore ideale è quindi un insegnante che vive tutte i giorni la realtà paradossale nella quale si trova il protagonista: paranoia da concorsone, isteria da circolari, burocrazia inutile e progetti invadenti, commissioni inconcludenti, P.O.F. a volontà, rabbia e contestazione, aziendalismo rampante, scoperta del mercato e del super-mercato della cultura, il far carriera nella scuola-azienda, tentativi di autonomia, figure-obiettivo eccitate, presidi-managers grandi fratelli carismatici, colleghi riciclati, sindacalisti usurai, burocrati politicamente corretti e ministri con mania di protagonismo.

Recensioni:
Modenapiù, Professione docente, La Gazzetta di Modena

 

Il Dodecalogo

Racconti e contributi di insegnanti-narratori sul mondo della scuola - a cura di Vittorio Vandelli, Gilda degli Insegnanti di Modena, ottobre 2008. Scritti di Marco Lodoli, Domenico Starnone, Gianfranco Giovannone, Giovanni Maccari, Daniele Benati, Umberto di Raimo, Chiara Valerio, Vittorio Lodolo D'Oria, Diego Sergio Dejaco, Paolo Mazzocchini, Lucio Russo, Vittorio Vandelli

Il Dodecalogo si affianca al Convegno nazionale La Scuola narrata, organizzato a Modena il 31 ottobre 2008 dal Centro Studi della Gilda degli Insegnanti. L’idea è stata quella di riunire insegnanti scrittori che nelle loro opere di narrativa hanno descritto, pur con sensibilità diverse, l’agio e il disagio nel praticare la professione docente, che essi amano, nonostante la scuola attuale. In questa antologia, infatti, ci sono racconti, saggi, interviste e intermezzi che riguardano tutte le contraddizioni dell’odierno mondo dell’istruzione, colti con intelligenza ed arte.

Nel sito del Centro Studi della Gilda di Modena ci sono recensioni e materiale vario sul Dodecalogo; inoltre alla sezione 'recensioni', ci sono presentazioni, recensioni, critiche e brani antologici dei libri degli autori presenti in questo volume. Leggi l'introduzione al libro; leggi il racconto Le Idi di Marzo.

 
fuga

narrativa noir

Narrativa noir

Runaway-fuga a Venezia

Edizioni Il Fiorino, Modena, gennaio 2003

“Me lo sono goduto moltissimo, mi ci voleva in questi tempi grami”
Guido Fink

Omaggio ironico al noir e all’hard-boiled di ambientazione padana e veneziana. La comparsa dell’autore come personaggio minore, - assieme a Guido Fink, “il miglior fabbro” della dedica, a cui viene affidato il compito di ricostruire umoristicamente il background biografico dell’autore - influenza gran parte della narrazione, creando così un gioco di specchi e un intrecciarsi di finzione e realtà. Finalista del premio di narrativa "Arturo Loria 2003", organizzato dal comune di Carpi. La giuria: Roberto Barbolini, Alberto Bertoni, Michelina Borsari, Stefano Loria, Marco Marchi, Giuseppe Pederiali, Anna Prandi, Antonio Prete

Recensioni:
Il Resto del Carlino, La Gazzetta di Modena

 
fuga

Scrivere o Uccidere

Un noir, tra suspence ed ironia, intitolato Scrivere o Uccidere. Finalista del premio letterario nazionale città di Modena 1989.
Giuria: Vittorio Zucconi, Raffaele Crovi, Renato Olivieri, Roberto Barbolini, Laura Grimaldi.
SINOSSI